Alchimia dell’Anima

Alchimia dell’Anima

ALCHIMIA DELL’ANIMA

Prega, leggi, leggi, leggi, rileggi, opera e troverai.

Motto alchemico

L’Alchimia, da cui hanno origine tutte le Medicine Tradizionali (cinese e ayurvedica), racchiude in un unico corpus teorico-pratico la sintesi del funzionamento del macro-cosmo, quindi del micro-cosmo. L’Alchimia ha indagato, da sempre, osservando e studiando la Natura, sul senso universale della realtà e della vita. L’Alchimia ha preteso, da sempre, di essere un sapere globale, che rispondesse alle 3 domande fondamentali dell’uomo: Da dove vengo? Cosa sono? Dove vado? Tutto ciò basandosi su un’espressione ermetica essenziale:

Uno il Tutto.”

[…]

L’Alchimia è quell’antica Arte divina che da migliaia di anni custodisce il segreto della trasmutazione, che solo pochi Iniziati, hanno il privilegio di conoscere. 

Nota ai più per la trasformazione del Piombo in Oro e per l’ottenimento della quintessenza, l’elisir di lunga vita, l’Alchimia è piuttosto l’Arte della trasmutazione dell’energia, della trasformazione del sé, una trasmutazione esteriore che procede di pari passo a quella interiore, nell’intimo dell’alchimista, attraverso un processo di profonda conoscenza, presa di coscienza e consapevolezza. Per far ciò l’alchimista utilizza l’Amore universale puro, l’unico fuoco che trasmuta il veleno in farmaco, Questo fuoco deve ininterrottamente ardere ossia deve essere continuamente canalizzato attraverso con una costante meditazione.

Vegliate e pregate in ogni momento.”

Vangelo di Luca 21, 36

Se la rivelazione dei Misteri alchemici giunge solo dall’Alto, l’alchimista, per compiere la trasmutazione, deve intercettare l’Energia dell’Amore universale diventarne canale e catalizzatore di trasmissione mediante la propria intenzione e materializzarla, concretizzarla e fissarla, facendola diventare corpo qui ed ora su questo piano terreno.

[…]

L’Alchimia, nella Nuova Energia, mira non più alla spiritualizzazione della materia, bensì, all’opposto, alla materializzazione dello spirito, affinché sia manifesta, tangibile e visibile l’immagine e la somiglianza di Dio.

L’Alchimia è la Via di conoscenza dell’Uomo che percorre e ripercorre il sentiero di se stesso per riconciliarsi con la propria origine divina, è la consapevolezza di riconoscere in se stessi la chiave attraverso cui si aprono le porte del Cielo. Ma allora tutti siamo dotati dello stesso potere e non ne siamo coscienti! Tutti siamo collegati alla Sorgente universale, dalla quale attingere costantemente forza e potenza e non ne siamo consapevoli.

Chiunque beve di quest’acqua avrà di nuovo sete;

ma chi berrà dell’acqua che io gli darò, non avrà più sete in eterno.

Anzi, l’acqua che io gli darò diventerà in lui una sorgente d’acqua

che zampilla per la vita eterna.”

Vangelo Giovanni 4, 5-42

E come fare ad attingere e poi sprigionare questo potere enorme?

Uomo, conosci te stesso, e conoscerai l’universo e gli Dei.”

Oracolo di Delfi

Se conosci te stesso, conoscerai anche l’altro e quindi anche il mondo e se cambierai te stesso, cambierai l’universo. Perciò trova la verità dentro di te, anziché nel mondo, la quale è sempre presente, accessibile ed alla tua portata. La verità non è mai la fuori, esterna, ne nemmeno è trasferita in un lontano futuro. La verità, quella vera, è indipendente dallo spazio e dal tempo ed è qui ed ora.

Chi guarda in uno specchio d’acqua, inizialmente vede la propria immagine.

Chi guarda se stesso, rischia di incontrare se stesso.

Lo specchio non lusinga, mostra diligentemente ciò che riflette,

cioè quella faccia che non mostriamo mai al mondo

perché la nascondiamo dietro il personaggio, la maschera dell’attore.

Questa è la prima prova di coraggio nel percorso interiore.

Una prova che basta a spaventare la maggior parte delle persone,

perché l’incontro con se stessi appartiene a quelle cose spiacevoli che si

evitano fino a quando si

può proiettare il negativo sull’ambiente.

C. G. Jung

Questo percorso però non è per tutti! E’ soltanto per gli audaci, per i temerari, per chi osa affrontare il buio della propria anima senza esserne travolto, senza soccombere. Il confronto con la vera realtà interiore è spesso doloroso e può portare ad una profonda crisi. Il coraggio di molti, infatti, spesso fallisce ed essi fanno ritorno a casa.

[…]

E’ bene ricordare alcuni tra i più celebri alchimisti: Paracelso, Basilio Valentino, Nicolas Flamel, Isaac Newton, Giordano Bruno, Dante Alighieri, William Blake, Alberto Magno, San Tommaso d’Aquino, Edward Bach, …

Estratto dalla mia Tesi di Naturopatia:

L’ALCHIMISTA PELLEGRINO

Il viaggio come metafora della guarigione dentro se stessi.

© 2018 Alessandra Tonna//Bologna Olistica Comunication www.bolognaolistica.com