MEDITAZIONE: Il cervello

MEDITAZIONE: Il cervello

MEDITAZIONE VISIVA con MANDALA: Il cervello

Al giorno d’oggi sono tutti on line, ma nessuno è connesso veramente.”

Alessandra

EMISFERO SINISTRO/Maschile

EMISFERO DESTRO/Femminile

Logica

Intuito

Parlare, leggere e scrivere

Arte

Affrontare un input alla volta

Integrare più input contemporaneamente

Concreto e razionale

Mistico e sacro

Dogmi e vecchie regole

Nuove regole

Vecchie soluzioni

Nuove soluzioni

Pensiero lineare

Pensiero olistico

Calcolare

Interpretare

Dettagli

Insieme

Classificare

Percepire

Ragionare

Sintesi

Bianco e nero

Colori

Nota le differenze

Nota le analogie

Scomporre

Ri-comporre

Passato e futuro

Presente

Allenamento cerebrale

Meditazione, simbolo, sincronicità e gioco

Il cervello è un computer vivente plastico ossia è un elaboratore animato modificabile in funzione dell’ambiente e dello stile di vita, ha la capacità infatti di ri-adattarsi, di ri-modellarsi e di auto-curarsi. Tanto più gli stimoli esterni provenienti dal contesto sono corretti, tanto più si sviluppa, affinché ciò avvenga occorre eliminare:

  • superfluo;
  • fissità;
  • dipendenze;
  • abitudini;
  • pensieri spazzatura;
  • amori finiti;
  • ipocondria;
  • credenze,
  • manie;
  • superstizioni;
  • stress;
  • stanchezza;
  • obiettivi sbagliati (matrimonio, successo, laurea, identificazioni ed aspettative);
  • ricordi;
  • apatie;
  • dolori;
  • paure.

Il cervello controlla, dirige e sovra-intende il lavoro del corpo, elabora i segnali in ingresso e permette di ragionare, comunicare, coordinare, calcolare, apprendere e memorizzare, può infatti contenere fino a 20.000.000 di libri. Si evolve più rapidamente di qualsiasi altro organo del corpo.

Dai 33 anni circa i neuroni iniziano a morire in misura pari a circa 10.000 al giorno, mentre le sinapsi ossia i collegamenti rimangono, inoltre l’elaborazione vera, profonda e completa delle esperienze di vita traumatiche, pesanti e dolorose permette di creare nuove sinapsi.

Ciò che salva il cervello è:

  • solitudine;
  • silenzio;
  • contemplazione;
  • parole vere e sincere;
  • ridere;
  • cedevolezza;
  • fare l’amore;
  • gioco;
  • novità.

ciò che fa regredire il cervello a comportamenti primitivi, istintivi ed automatici invece è:

  • alcool;
  • ansiolitici;
  • sedativi.

Il cervello come un uovo-seme-embrione è la sintesi di un potenziale progetto evolutivo che sa come svilupparsi.

Il cervello come un frutto matura quando è pronto, inoltre con il tempo produce il raccolto ossia le perle di saggezza.

… SEI QUI PER IMPARARE E POI PER VOLARE …

La Casa delle Farfalle

Lascia un commento