Calendario

Calendario

FINE CORSI

INIZIO LAVORO INTERIORE in AUTONOMIA

Il Cambiamento richiede trasformazione totale,
altrimenti non si chiamerebbe Cambiamento
.”
Alessandra

Ognuno può, in totale autonomia, grazie alla Guida di questi 2 Libri, fare il costante Lavoro interiore.

Non è più tempo, già dall’inizio del Cambiamento (dall’Equinozio di Primavera del 2020), di Maestri che indicano la Via tramite Corsi.

La Vita, e quindi le esperienze che ognuno manifesterà lungo il suo Cammino gli permetteranno sia di auto-guarire, se farà il costante Lavoro interiore, che successivamente di evolvere.

È tempo che ognuno faccia il proprio Cammino individuale. La Fonte Inizierà, se e solo se, chi riterrà veramente pronto alla suddetta Via.

Lavoro Interiore

Un giorno un uomo salì su una montagna dove si rifugiava una donna eremita che meditava, e le chiese:
– Cosa fai in tanta solitudine?
Al che lei rispose:
– Ho un sacco di lavoro da fare.
– E come fai ad avere così tanto lavoro? … Non vedo niente qui …
– Devo allenare 2 falchi e 2 aquile, tranquillizzare 2 conigli, disciplinare 1 serpente, motivare 1 asino e domare 1 leone.
– E dove sono? … Non li vedo …
– Li ho dentro.
– I falchi si lanciano su tutto quello che mi viene presentato. Devo allenarli a lanciarsi su cose buone. Sono i miei occhi.
– Le aquile, con i loro artigli, feriscono e distruggono, devo insegnare loro a non fare del male. Sono le mie mani.
– I conigli vogliono andare dove vogliono, scappano dall’affrontare situazioni difficili, devo insegnare loro a stare tranquilli anche se c’è sofferenza o ostacoli. Sono i miei piedi.
– L’asino è sempre stanco, è testardo, molto spesso non vuole portare il suo peso. È il mio corpo.
– Il più difficile da domare però è il serpente. Anche se è rinchiuso in una gabbia robusta, è sempre pronto a mordere ed avvelenare chiunque sia vicino. Devo disciplinarlo. È la mia lingua.
– Ho anche un leone. Oh … è fiero, vanitoso, crede di essere il re. Devo domarlo. È il mio ego.
– Come vedi, amico mio, ho molto lavoro da fare. E tu? A cosa stai lavorando?
Antica Leggenda Zen

Il Lavoro interiore o su di sé è eliminare, senza alcun giudizio, e con tutta onestà:
– i veli delle illusioni e dell’oblio;

– i condizionamenti;

– le maschere;

– le catene;

– i programmi;

– le abitudini;

– i limiti;

– i vizi.

Solo il tempo, l’ascolto, l’osservazione e l’allenamento quotidiano nel ri-conoscere gli accadimenti interiori e nel trasformare le debolezze in forze, permette di materializzare il Lavoro interiore, che plasma l’esterno dall’interno, che plasma il corpo e la realtà esteriore dallo spirito e dall’anima.

... sei qui per imparare
e poi per volare ...