Auto-guarigione

Auto-guarigione

Non si dovrebbe intraprendere la cura di una parte senza tener conto del tutto. Non dovrebbe venir fatto alcun tentativo di curare il corpo disgiunto dall’anima, e se il tutto non sta bene, è impossibile che la parte stia bene… Dall’anima muove ogni cosa, sia i beni sia i mali… Bisogna dunque curare l’anima in primo luogo ed in massimo grado, se vuoi che anche le condizioni della testa e del resto del corpo siano buone… Per questo motivo molte malattie sfuggono ai medici, perché trascurano il tutto, di cui bisognerebbe aver cura…

Dal dialogo tra Platone (427-347 a.C.) e l’amico Carmide

La vita è un dono divino che va ri-conosciuto ed apprezzato. Tutto viene dalla Fonte Uno e tutto è destinato a ri-tornare alla Coscienza Uno arricchito, espanso ed evoluto.

Il processo di guarigione, in quanto tale, non ha fine e nasce dalla comprensione di questa semplice Legge Universale. Ma cosa significa allora guarire?

La guarigione è sempre e solo un’auto-guarigione. Ogni Essere vivente tende sempre ad auto-guarirsi naturalmente, lasciando appunto alla Legge Universale della Natura fare il proprio decorso. Questa Legge Universale è regolata e mossa da un’Intelligenza Superiore che guida divinamente la vita di ognuno, che permette al feto di crescere, che permette al seme di diventare albero, che permette il cambio delle stagioni, …

Auto-guarire allora significa divenire consapevole della propria capacità innata di creare Armonia su ogni piano ed in ogni ambito di vita ri-entrare in un Ciclo macro-cosmico naturale dal quale ci si è separati.

Natura sanat.
Medicus curat.”
Georg Groddeck
Medico e Psicanalista

È la Natura, cioè la vita che dà il la alla guarigione.
Nessun intervento, seppur valido, nessuna volontà esterna è efficace, se ‘da dentro’, dal profondo, non scatta un cambiamento.
E si tratta di un processo di trasformazione piuttosto misterioso, cui il medico può partecipare come fosse una levatrice che aiuta una donna a partorire.
Vittorio Caprioglio
Medico, Psicoterapeuta e Direttore dell’Istituto Riza di Medicina psicosomatica

Ulteriori informazioni